Cosa fa EGAS

L'EGAS svolge, per conto degli Enti del Servizio sanitario regionale, anche su indicazione della Regione, funzioni di aggregazione della domanda e di centrale di committenza per l'acquisizione di beni e servizi, nonché funzioni accentrate di supporto tecnico, amministrative e gestionali. (art. 7, L.R. 17/2014)

Missione

La missione assegnata all’EGAS con L.R. n. 17/2014 è quella di migliorare l'efficienza e l'efficacia del Servizio sanitario regionale, attraverso strumenti di accentramento e ottimizzazione dei processi amministrativi, tecnici e gestionali.

Le funzioni assegnate dalla legge costitutiva sono:

  • aggregazione della domanda e centrale di committenza per l’acquisizione di beni e servizi;
  • supporto amministrativo finalizzato agli acquisti di beni e servizi ed allo svolgimento di stazione appaltante dei lavori pubblici;
  • supporto amministrativo relativo alle attività standardizzate del personale e della formazione;
  • accentramento gestionale della logistica;
  • supporto tecnico in favore degli enti del SSR e della funzione di programmazione della DCS.

Altri atti pianificatori e programmatori hanno successivamente assegnato ulteriori funzioni:

  • funzioni sanitarie relative alla gestione del soccorso territoriale e degli screening di massa per la prevenzione oncologica;
  • funzioni sanitarie correlate al livello operativo accentrato per la gestione dell’accesso alle prestazioni specialistiche ambulatoriali e per la gestione dei tempi di attesa nella regione FVG;
  • funzioni di coordinamento di altre attività sanitarie per le quali sono richiesti livelli di applicazione uniformi sull’intero territorio regionale.

EGAS assicura, altresì, alla DCS il supporto nelle funzioni di attuazione operativa dell'assistenza primaria.

EGAS, ai fini della programmazione strategica delle relative attività, è affiancato da un Comitato di indirizzo composto dal Direttore centrale salute, integrazione sociosanitaria, politiche sociali e famiglia, che lo presiede, e dai Direttori Generali degli enti del Servizio sanitario regionale. Le decisioni del Comitato di indirizzo sono recepite dagli enti del Servizio sanitario regionale.

 

Le Linee di attività sono le seguenti:

Acquisti centralizzati di beni e servizi a favore degli Enti del SSR

Logistica centralizzata

Rischi assicurativi e sanitari e della qualità dei processi

Prestazioni sanitarie

Politiche di screening

Tecnologie e dispositivi medici

Centrale Operativa per il soccorso territoriale

Epidemiologia e Flussi informativi

Formazione

Governo delle sperimentazioni cliniche

Gestione amministrativa delle attività a beneficio sovra aziendale